Le spese aumentano quando le famiglie crescono. I figli costano, non è certo un luogo comune. Tuttavia, molto denaro viene speso per incuranza o mancanza di attenzione. Risparmiare soldi ed energia è possibile, con una riflessione sulle proprie abitudini di vita in casa.

Con i nostri 10 consigli per risparmiare in casa, magari riuscirete a ritagliarvi quel weekend che tanto desiderate!

  1. Comprare frutta e verdura di stagione, servendosi da un contadino o controllando l’origine dei prodotti. Inoltre, ridurre gli sprechi consumando gli avanzi e controllando le date di scadenza per evitare di buttare prodotti alimentari scaduti; Bere l’acqua del rubinetto e ridurre il consumo di bevande imbottigliate;
  2. Eliminare i prodotti usa e getta (dai tovaglioli alle buste della spesa in plastica passando per l’alluminio e le posate di carta): non solo il risparmio sarà evidente, ma l’ambiente vi ringrazierà;
  3. Chiudere l’acqua mentre ci si lava i denti, mentre ci si insapona sotto la doccia. Allo stesso modo, spegnere le luci nelle stanze in cui non si è;
  4. Scegliere mobili e attrezzature per i bambini riadattabili alle fasi successive di vita dei piccoli;
  5. Investire negli infissi, sostituendo vecchie finestre da cui entra freddo con nuovi modelli a isolamento termico: la bolletta del riscaldamento scenderà subito, facendo rientrare in poco tempo dell’investimento fatto;
  6. Mantenere la temperatura di casa sotto i 20°C;
  7. Acquistare i prodotti sfusi anziché quelli confezionati: detersivo, legumi, pasta…
  8. Usare due-tre detersivi generici per pulire le superfici della casa, evitando di acquistare prodotti molto specifici;
  9. Acquistare solo prodotti necessari, scegliendo quelli con un buon rapporto qualità-prezzo;
  10. Controllare il piano tariffario del telefono, del cellulare, dell’energia elettrica e del gas e modificarli se sul mercato sono presenti offerte migliori.

Si tratta di piccoli suggerimenti per modificare abitudini quotidiane che permettono di risparmiare denaro senza neppure accorgersene. A questi si può aggiungere un salvadanaio, in cui ogni componente della famiglia deposita un euro al giorno. Alla fine dell’anno, ognuno avrà raccolto 365 euro, che potrebbero servire per una spesa di famiglia o un weekend insieme.